LA NUOVA NORMA UNI EN ISO 3834: GESTIONE DEL PROCESSO DI SALDATURA

LA NUOVA NORMA UNI EN ISO 3834: GESTIONE DEL PROCESSO DI SALDATURA

Una norma di sistema che regolamenta la gestione del processo di saldatura aziendale. È suddivisa in sei parti, di cui tre sono certificabili dalle aziende.

La UNI EN ISO 3834 è obbligatoria ossia cogente, per le carpenterie che effettuano saldature in cantiere su componenti strutturali soggetti a D.M. 17.01.2018 “Norme tecniche per le costruzioni”, installati sul suolo italiano. Diventa obbligatoria quando rientra all’interno di requisiti contrattuali.

Regolamentando il processo di saldatura, si attivano controlli in produzione efficaci che hanno lo scopo di prevenire, rintracciare e risolvere eventuali anomalie sulle saldature. Questo si traduce nel dare una garanzia di qualità al cliente finale e renderlo quindi più soddisfatto. L’applicazione della norma inoltre, esprime la volontà dell’azienda di tutelarsi dal rischio derivato.

I procedimenti come la saldatura a fusione sono largamente utilizzati per fabbricare molti prodotti.

In alcune aziende sono la caratteristica esclusiva della produzione. Questi prodotti possono essere semplici o molto complessi. Come esempi si possono citare recipienti in pressione, apparecchiature domestiche e agricole, gru, ponti, veicoli da trasporto e molti altri.

La ISO 3834 parte dalla costruzione di un piano di fabbricazione e controllo (PFC) che deve prevenire, rintracciare e risolvere eventuali anomalie.

Inoltre, tutti i processi aziendali (tecnico, commerciale, produttivo eccetera) devono essere gestiti in maniera puntuale, definendo e scrivendo le regole con cui gestirli.

Le aziende del settore carpenteria che producono senza la certificazione UNI EN ISO 3834 sono soggetti a pesanti sanzioni.

Certificarsi significa evitare sanzioni nel momento in cui la norma è cogente (D.M. 17.01.2018) ed essere dotati in azienda di un processo di saldatura corretto che garantisce di fornire ai clienti componenti conformi ai requisiti di progetto.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItalian